Come Coltivare la Salvia

In questa guida puoi trovare alcuni semplici consigli per poter coltivare al meglio la pianta forse più usata nelle nostre cucine, la salvia. Come frequenza di utilizzo infatti salvia fa certamente il pari con il rosmarino. Poche foglioline aggiunte ad arrosti e carni cucinate hanno la proprietà di esaltarne il gusto.

Per potere coltivare la salvia dovresti utilizzare zone a clima temperato mediterraneo, indistintamente dal mare alla collina. Per la scelta del terreno la puoi fare ricadere su quello maggiormente esposto al sole ed asciutto. Spesso questa pianta viene riprodotta per talea.

Puoi utilizzare i giovani germogli e porli ad attecchire in luogo ombreggiato ad inizio primavera. La talea di salvia attecchisce meglio in luoghi ombreggiati. Nel caso tu voglia utilizzare la propagazione per seme, dovrai metterlo in semenzaio in primavera per trapiantare successivamente le pianticelle ottenute in giugno nell’orto.

La salvia non ha particolari esigenze in fatto di annaffiature, chiaramente le dovrai distribuire al momento della semina e dei trapianti. Richiede invece che tu ti adoperi al meglio con accurate zappettature e scerbature per eliminare la concorrenza delle piante infestanti che non le permettono la crescita.

La salvia può essere coltivata anche in vaso. In questo caso è possibile seguire le indicazioni presenti in questo articolo sul sito Coltivazione.net che sono più dettagliate.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *