Come Decorare le Candele

In questo progetto si applica la finitura cracklé sulla superficie di una candela che, oltre a essere molto liscia e scivolosa, è anche verticale e tondeggiante. La candela così decorata potrà essere usata unicamente a scopo decorativo, ma meno che non si utilizzi uno speciale tipo di cero che brucia solo internamente, lasciando l’involucro integro.

Occorrente
Grossa candela di cera color avorio alta circa 20 cm
Pennelli piatti
Pennello spugna piccolo
Carta per decoupage o carta velo
Colla e forbicine per decoupage
Cracklé sottile
Porporina scurente
Carta assorbente da cucina
Panno morbido
Vernice protettiva all’acqua trasparente

Decorare la candela con la tecnica del decoupage. Spennellate tutta la superficie con una mano uniforme di colla vinilica o colla velo, insistendo dove il prodotto tende a scivolare. Mentre la colla asciuga, ritagliate la figura di carta da utilizzare e mettetela a bagno. Asciugatela tamponandola con carta assorbente.

Ripassate una mano di colla su tutto l’oggetto e lasciate asciugare perfettamente. Quando la decorazione decoupage sarà asciutta, con un pennello piatto distribuite una generosa mano di Step 1 per cracklé sottile su tutta la superficie della candela. Attendete poi per 30 minuti che il prodotto asciughi fino a diventare trasparente.

Stendete quindi una mano di Step 2 per cracklé sottile, sempre utilizzando un pennello piatto, pulito e asciutto. Quando la superficie sarà completamente asciutta e appariranno le crepe, trattate la finitura cracklé con un pennello spugna piccolo intinto di porporina scurente. Completate la lavorazione con un velo leggero e uniforme di vernice trasparente.

Come Costruire un Contenitore Sotto il Letto

Lo spazio sotto il letto offre molte opportunità. Avete il vizio di infilarci a casaccio tutto quello che ci sta? Allora è probabile che spesso siate costrette a rovistare a lungo per trovare la cosa che cercate, che finisce sempre in fondo! Datemi retta, vi serve un contenitore con le ruote. Si costruisce facilmente: si fa un cassone quadrato (o due uguali da accostare), si mette un coperchio sopra, si attaccano le ruote sotto. Non dovrete fare altro che tirare fuori, alzare il coperchio, e trovare subito ciò che cercate.

Occorrente
Pannelli di truciolare tagliati in misura
Listelli di legno tenero
Seghetto alternativo
Adesivo a presa rapida
Trapano con punta elicoidale, punta da incasso e punta piatta da 2,5 cm
Viti e cacciavite
Stucco e spatola
Carta abrasiva
Martello e chiodini
4 ruote d’acciaio (con viti)
Vernice satinata (due colori) e pennello

Tagliate il listello in quattro pezzi utilizzando un seghetto alternativo, relativamente a cui è possibile vedere questa guida su Guidefaidate.com, 6 mm più corti dell’altezza dei lati. Usate colla a presa rapida per attaccarli alle estremità dei due lati più corti. Allineate i listelli al margine inferiore, lasciando lo spazio di 6 mm in alto: i listelli formano i supporti per il coperchio, ma servono anche a rendere più solida la struttura del contenitore.

Fate nei listelli due fori passanti e svasateli con la punta da incasso; poi inserite e serrate le viti che li fissano ai pannelli laterali del contenitore. Unite con la colla i lati corti e i lati lunghi (anteriore e posteriore), formando un rettangolo. Fissate le giunzioni: trapanate, svasate i fori, serrate le viti. Stuccate con la spatola tutti gli incassi delle viti. Quando lo stucco è asciutto, levigate.

Capovolgete il cassone e attaccate il fondo. Per farlo, usate chiodi lunghi e sottili, che fisserete lungo tutto il perimetro. Con la punta piatta, fate i fori grandi, sul coperchio e sul lato anteriore (per poter estrarre il contenitore da sotto il letto). Con un pezzetto di carta abrasiva arrotolata a tubo levigate i fori.

Capovolgete il contenitore e fissate le ruote ai quattro angoli, usando le viti fornite. Quando acquistate le ruote per i mobili, verificate che siano abbastanza robuste da sopportarne il peso. Dipingete il contenitore, dando due mani di vernice sui lati e sulla faccia esterna del coperchio; lasciate asciugare bene tra una mano e l’altra. Dipingete l’interno del contenitore con vernice di un bel colore contrastante.

Come Costruire un Mosaico

Hai mai pensato di inserire un mosaico in un camminamento o in un luogo ove si vuole focalizzare l’attenzione? L’impresa è semplice, alla portata di tutti. Bastano precisione, tempo ed una buona organizzazione. Nulla di improvvisato. Prima di applicarci sul campo, sono necessarie la progettazione, la ricerca dei materiali e, cosa più importante, una prima simulazione su sabbia.

Occorrente
Per iniziare la nostra opera, abbiamo bisogno della ghiaia
Della sabbia grossolana
Della sabbia fine
Del cemento
Delle pietre anche di diverso colore e forma

Tracciamo sul terreno lo spazio che sarà occupato dal mosaico. Puliamolo, scaviamo fino ad una profondità di almeno 8 cm, rimuoviamo l’eventuale cotico erboso, sassi o radici, compattiamo il terreno in modo da avere una superficie liscia e uniforme e sopra questa disponiamoci un primo strato di ghiaia.

Su un telo mescoliamo tre parti di sabbia grossolana, due di sabbia fine e altrettanto cemento. La miscela, impastata con acqua e unita, deve essere stesa sul fondo del terreno per uno spessore di circa 5 cm e deve essere tenuta bagnata per tutta la durata del lavoro spruzzandola ogni tanto.

Iniziamo, quindi, a porre le pietre, che dovranno affondare nel cemento almeno la metà della loro altezza. E’ consigliato partire da un angolo procedendo verso l’esterno. Disponiamo gli elementi addossati l’uno all’altro e man mano che si svolge il lavoro, con l’aiuto di un travetto di legno pesante, livelliamo gli elementi premendo e battendo sui sassi.

Come Sostituire il Termostato di uno Scaldabagno

Il boiler o scaldabagno elettrico è un serbatoio isolato che contiene una resistenza, che serve per scaldare l’acqua ed un termostato che ha il compito di mantenere costante la temperatura dell’acqua ed una lampadina spia.

Sono diversi gli elettrodomestici che utilizzano un sistema simile, per esempio è possibile vedere come funziona il termostato di un frigorifero in questa guida sul sito Riparare.net.

Ma se si rompe il termostato come bisogna procedere?

Come capire se è rotto il termostato. La lampadina spia in condizioni normali si accende e si spegne ad degli intervalli solitamente abbastanza regolari, ogni volta che si mette in funzione o si arresta la resistenza. Nello sfortunato caso che il termostato sia rotto la lampadina spia rimane sempre spenta o sempre accesa.

Dunque nel caso che la lampadina si presenti sempre spenta o sempre accesa dovete provvedere a cambiare il termostato. Primo passo da eseguire. Il primo passo da fare in caso dobbiate cambiare il termostato è staccare l’interruttore elettrico generale. Una volta staccato l’interruttore elettrico generale dovrete aprire il coperchio inferiore dello scaldabagno.

Sostituzione del termostato. Quando avrete aperto il coperchio inferiore del boiler, dovrete estrarre prima la lampadina spia e subito dopo il termostato, che solitamente è fissato a pressione sotto la resistenza. Acquistate un termostato dello stesso modello di quello rotto ed inseritelo nella sua sede. Inserite pure la spia e richiudete.

Come Costruire un Monopattino

Il monopattino è un piccolo mezzo di locomozione molto usato dai bambini. Qualche tempo fa se ne era perduta traccia di quei bei monopattini di legno costruito dai nostri padri, ma qualche anno fa è tornato nuovamente in voga, tanto che è stato commercializzato con un modello moderno fatto in alluminio con un design più aerodinamico. Per non parlare del successo del monopattino elettrico, divenuto un mezzo di trasporto diffuso anche tra gli adulti. In questa guida spieghiamo come costruire un semplice monopattino per bambini.

Occorrente
Due tavolette di legno di circa un metro
Una tavoletta di legno di circa 30 centimetri
Due ruote da barella o sedia per disabili
Un cardine di una porta che si apre da entrambi i lati
Un tappetino poggiapiedi di una vespa

Per costruire un monopattino bisogna che tu abbia un minimo di competenze nei lavori manuali di falegnameria. Per prima cosa prendi le misure del tuo monopattino e sagoma le due tavole di legno e con un seghetto a mano o alternativo, taglia un arco sottile per lasciare passare le ruote.

Negli archetti che hai intagliato avvita le ruote facendo in modo che siano ben fissate e che girino regolarmente. Prendi la tavola che sarà la parte frontale del monopattino e avvitagli il cardine ben stretto mettendolo bene al centro stando attento alla regolazione dell’altezza e avvitalo con il pezzo di legno che attaccherai sulla tavola che andrà di sotto.

Fatto questo dovrai continuare l’opera modellando il pezzo di legno di 30 centimetri per creare il manubrio. Fai in modo che sia ben piallato e che non lasci scaglie che possano infilarsi nelle mani.. Una volta modellato nella forma che preferisci attribuire al tuo manubrio dovrai fissarlo sulla tavola frontale con delle viti o chiodi. In ultimo, rifinisci il tuo monopattino verniciandolo se vuoi, mettendo il tappetino sulla tavola di sotto per tenere saldo il piede e magari avvolgendo il manubrio con del nastro adesivo colorato.