Come Costruire un Monopattino

Il monopattino è un piccolo mezzo di locomozione molto usato dai bambini. Qualche tempo fa se ne era perduta traccia di quei bei monopattini di legno costruito dai nostri padri, ma qualche anno fa è tornato nuovamente in voga, tanto che è stato commercializzato con un modello moderno fatto in alluminio con un design più aerodinamico.

Occorrente
Due tavolette di legno di circa un metro
Una tavoletta di legno di circa 30 centimetri
Due ruote da barella o sedia per disabili
Un cardine di una porta che si apre da entrambi i lati
Un tappetino poggiapiedi di una vespa

Per costruire un monopattino bisogna che tu abbia un minimo di competenze nei lavori manuali di falegnameria. Per prima cosa prendi le misure del tuo monopattino e sagoma le due tavole di legno e con un seghetto a mano o alternativo, taglia un arco sottile per lasciar passare le ruote.

Negli archetti che hai intagliato avvita le ruote facendo in modo che siano ben fissate e che girino regolarmente. Prendi la tavola che sarà la parte frontale del monopattino e avvitagli il cardine ben stretto mettendolo bene al centro stando ben attento alla regolazione dell’altezza e avvitalo con il pezzo di legno che attaccherai sulla tavola che andrà di sotto (vedi foto).

Fatto questo dovrai continuare l’opera modellando il pezzo di legno di 30 centimetri per creare il manubrio. Fai in modo che sia ben piallato e che non lasci scaglie che possano infilarsi nelle mani.. Una volta modellato nella forma che preferisci attribuire al tuo manubrio dovrai fissarlo sulla tavola frontale con delle viti o chiodi. In ultimo, rifinisci il tuo monopattino verniciandolo se vuoi, mettendo il tappetino sulla tavola di sotto per tenere saldo il piede e magari avvolgendo il manubrio con del nastro adesivo colorato.

Come Costruire Mondo in Miniatura

Costruiamo insieme ai nostri bambini un mondo in miniatura in una scatola di scarpe. Le istruzioni mostrano come realizzare un prato visto da un topolino, ma tu puoi creare anche altri scenari. Puoi fare la superficie lunare, il fondo marino, la savana, oppure scatena la tua fantasia.

Occorrente
Una scatola da scarpe
Carta velina colorata
Cartoncino
Colla
Fogli di alluminio
Pennarelli
Matita
Forbici
Una torcia
Carta copiativa
Carta colorata

Con le forbici pratica un foro nel mezzo di uno dei lati corti della scatola, subito sotto il coperchio. Disegna su un foglio di alluminio il lato lungo della scatola, ritaglia il rettangolo e incollalo all’interno. fai lo stesso per l’altro lato. Traccia su un altro foglio il lato corto della scatola e ritaglialo.

Disegnaci sopra erba e fiori, colora e incolla il foglio all’interno. Rivesti il fondo della scatola con carta colorata. Cerca su libri di scuola animaletti e piantine ricalcali e colorali. Disegna sotto ciascuno una linguetta, poi ritagliali e piega la linguetta per farli stare in piedi. Disponili nella scatola e controlla la loro posizione ideale dal foro. Incollali sul fondo della scatola.

Aggiungi anche foglie secche e muschio.Ritaglia un grande rettangolo dal coperchio:più grande sarà il rettangolo e più sarà illuminato il paesaggio. Incolla sopra il buco la carta velina colorata. Appendi all’interno del coperchio alcuni animaletti, così potranno penzolare nello scenario. Metti il coperchio alla scatola, accendi la torcia e illumina la scena attraverso la carta colorata sul coperchio: guarda attraverso il buco e ammira il tuo mondo segreto illuminato!

Come Costruire un Modellino di Arco Romano

Volete imparare a costruire un modellino di arco romano? Allora questa è la guida che fa al caso vostro. La realizzazione è molto semplice e soprattutto rimarrete soddisfatti del risultato che otterrete. Per la realizzazione di questo modellino ci vuole un’oretta di tempo.

Occorrente
Piano 30X30 cm di masonite forata
Legno
Forno di ceramica
Malta
Colla

Su un piano 30×30 cm di masonite forata, realizzate un piccolo arco romano con veri mattoncini in argilla. Costruite, innanzitutto, la forma in legno che servirà come stampo per i mattoni, seguendo il disegno del testo. Dopo aver impastato e “lavorato” l’argilla, per renderla ben amalgamata, ponete alcuni pezzi d’argilla nello stampo, eliminando la parte eccedente.

Ora liberate con cura il mattoncino ben pressato dalla forma, e fatelo asciugare. Con un forno per ceramica, fate cuocere i mattoncini, una volta asciutti. A questo punto, costruite sul piano i due pilastri che sosterranno l’arco. Questi pilastri potranno essere formati con gli stessi mattoncini, o con due listelli di legno.

Tra i due pilastri di sostegno create la carpenteria, cioè l’impalcatura, generalmente di legno, necessaria per reggere momentaneamente la formazione dell’arco. Come impalcatura, potete utilizzare un barattolo di latta. I mattoncini saranno uniti con una “malta” a base di colla vinilica, gesso e acqua, oppure soltanto colla. Togliete la carpenteria quando l’arco sarà asciutto.

Come Costruire un Modellino di Ruota dell’Acqua

Molte macchine sono dotate di motore o di un dispositivo per produrre la forza necessaria per farle muovere. Il primo tipo di motore è stato la ruota ad acqua. Essa sfrutta la potenza dell’acqua che scorre o che precipita per azionare una macchina. Ancora oggi si usano ruote ad acqua. In questa guida verrà spiegato come costruire un modellino artigianale di una vecchia ruota ad acqua.

Occorrente
Tappo di sughero
Imbuto
Forbici
Scotch
Plastilina
Tubo di plastica
Plastica rigida
2 stuzzicadenti
Brocca d’acqua
Bacinella di vetro
Chiodo
Bottiglia di plastica
Coltello

Prendi il tappo da sughero e con il coltello fai quattro tagli, a uguale distanza,lunghi tutta la altezza del tappo. Adesso prendi le forbici e taglia quattro pezzi di plastica rigida, tutti devono essere della stessa lunghezza del tappo. Poi prendi i quattro pezzi di plastica e sistemali nei tagli effettuati precedentemente nel sughero. Ciò costituirà la parte fondamentale del tuo modellino, cioè la ruota ad acqua.

Ora prendi la bottiglia di plastica e con il chiodo pratica due fori (alla medesima altezza) sui lati della bottiglia. Successivamente taglia via, con le forbici, il fondo della bottiglia, accertandoti che il bordo sia in equilibrio, per fare in modo che la bottiglia possa stare in piedi. Dopo di che infila uno stuzzicadenti in una estremità del tappo e poi fallo passare in uno dei due fori presenti sulla bottiglia.

Infila l’altro stuzzicadenti attraverso l’altro foro e poi nel tappo. Applica adesso un po’ di plastilina sulle punte degli stuzzicadenti. Introduci l’imbuto in un’estremità del pezzo di tubo di plastica. Tieni stretti insieme l’imbuto e il tubo avvolgendoli con lo scotch. Colloca la bottiglia nella bacinella. Introduci il tubo nel collo della bottiglia e versa acqua nell’imbuto. La ruota ad acqua si metterà a girare. Il tuo modellino adesso è pronto.

Come Aiutare un Bambino con lo Studio

Per la maggior parte dei bambini, lo studio può essere un’attività delicata. A molto impegno, sia a casa che a scuola, può purtroppo corrispondere una resa non soddisfacente. Ad essere messa in discussione non è l’intelligenza del bambino ma la maniera di apprendere e studiare.

Vediamo come rendere lo studio dei bambini proficuo ed efficace, aiutandoli ad aumentare l’autostima e la sicurezza in se stessi. Già dalla più tenera età, avvicina i bambini alla lettura e alla scrittura come se si trattasse di momenti di gioco e svago. Questo potrebbe risolvere parte dei molti problemi che si presenteranno una volta che i piccoli andranno a scuola. Per farlo, per esempio, puoi usare le piccole esperienze quotidiane come leggere i segnali stradali o gli slogan pubblicitari che appaiono sullo schermo della televisione oppure i titoli delle riviste. Avvicina tuo figlio sin da subito alla matematica, giocando a calcolare i prezzi degli acquisti fatti nel negozietto sotto casa o a pesare gli ingredienti della sua torta preferita.

Mentre l’età del bimbo avanza, avvicinalo alla geometria, all’astronomia, alla fisica, guardando insieme documentari e film. Abitualo ad essere in contatto con le materie di studio anche in momenti esterni all’apprendimento scolastico. Se ha delle passioni specifiche, assecondale accompagnandolo in luoghi dove approfondirle: osservatori astronomici, parchi zoologici, musei, etc.

Incoraggia il bambino a leggere: condividi i tuoi pareri su libri ed articoli di giornale a lui accessibili, invitalo a leggere racconti e romanzi. Se fa ancora fatica a leggere da solo, fallo insieme a lui. La lettura condivisa può essere un interessante momento di scambio tra genitori e figli. Fai delle ricerche su Internet con il bambino per guidarlo nel trovare risposte ai suoi quesiti. Dai il buon esempio, leggendo molto, documentandoti sugli argomenti che ti incuriosiscono e anche su quelli che conosci meno. Incoraggia il bambino a viaggiare, portandolo con te in posti nuovi ed affascinanti.

Aiutalo sempre nei compiti a casa, soprattutto nelle materie in cui non è proprio un asso: tutti hanno qualche punto debole, non preoccuparti ma supportalo nel comprendere concetti per lui difficili o astiosi. Se prende buoni voti, ricompensa il bambino e dimostrati sempre fiero ed orgoglioso di lui per i risultati ottenuti.

Quando tuo figlio è occupato a studiare, stai attento/a alle sue reazioni e alla sua concentrazione: fai in modo che faccia una pausa ogni mezz’ora; invita i suoi amici a studiare con lui; poni delle domande sull’argomento trattato; insegna al bambino come utilizzare schemi, cartoncini riassuntivi, sintesi. Ricorda che l’apprendimento e lo studio devono prescindere dagli obblighi scolastici: abitua il bambino ad intendere lo studio come un’attività quotidiana e continua ed i problemi svaniranno da soli.